Di esperimenti, nuovi incontri e corsetti.

Mentre attendo che i cartamodelli ordinati per il cosplay di Arrow (ebbene sì, Ghost Cosplay vuole un costume fatto da zero), ho ricevuto un’altra proposta di cosplay per una Supergirl.

While waiting for the ordered patterns for cosplay Arrow (yes, Ghost Cosplay want a costume made ​​from scratch), I received another proposal for a cosplay of Supergirl.

Le foto da usare come riferimento sono solo due ma il costume in sé non sembra così complicato.

The photo to use as reference are only two, but the costume itself does not seem so complicated.

Ho solo un dubbio: il corsetto.

I have only one doubt: the corset.

Così prima di accettare la commissione, ho deciso provare a farne uno.

So before accepting the commission, I decided to try my hand at corset making.

Inizio anche a scrivere i post anche in inglese, così posso migliorarlo. 😉

Se qualcuno legge castronerie, apprezzerò la correzione. Grazie.

I decided to start writing posts also in english, so I can improve it. 😉

If someone reads some nonsense or mistakes, I will appreciate the correction. Thank you.

Ho provato a farlo in due modi.

I tried to sew following two different tutorial.

Tutorial #1: ho ricavato i pannelli del corpetto da Perfect Iris che l’ha gentilmente caricato su burdastyle.com (potete trovare il link qui). Tuttavia ho dovuto riadattarlo perchè non ho calcolato che era per una taglia 34-36, per cui era troppo piccolo per me!

Tutorial #1. I got the panels from Perfect Iris who has kindly uploaded to burdastyle.com (you can find the pattern here). However, I had to adapt it because I figured it was for a size 34-36, so it was too small for me!

Tutorial #2: ho ricavato il cartamodello seguendo le istruzioni di Instructables.

Tutorial #2: I got the pattern by following the tutorial step-by-step on Instructables.

CAM01578 CAM01579 CAM01581

Stavo diventando matta e poi… magia! Ho incontrato un grande ragazzo che da anni lavora nella moda e che gentilmente mi ha preso nel suo laboratorio per insegnarmi la sottile arte della corsetteria.

I was going mad and then … magic! I met a great guy who works with fashion and who kindly took me in his lab to teach the fine art of corsetry.

Sono stati due giorni intensi e fantastici in cui ho respirato l’aria dei professionisti, tra rotoli di filo colorato, tessuti di ogni tipo, macchine da cucire ultra tecnologiche (ma semplicissime da utilizzare), lavorando nel grande tavolo centrale, con forbici, matite e spilli.

The two days spent with him were very intense and fantastic, I have breathed some kind of “professional air”, working at the large central table, with scissors, pencils and pins, with lots of rolls of colored thread, all kind of fabrics, ultra-technological sewing machines (but very simple to use).

Ho imparato a fidarmi di me, a prendere le misure, a disegnare quel cm di cucitura sul cartamodello e a fare le cose precise subito, senza dover diventare matta dopo. Lavorare sempre in piedi mi ha stancato moltissimo, ma già il secondo giorno mi stavo abituando.

I learned to trust myself, to measure, to draw the seam allowance on the pattern and make things clear right away, without having going crazy after. I’m tired a lot, but the second day I was already getting used.

Descrivere il procedimento è un po’ complicato (sopratutto poi pensare di tradurlo in inglese), lascio alle foto il compito di parlare per me.

Describe the process is a bit complicated (especially translating into English), I let the pictures talk for me.

IMG-20140806-WA0010 CAM01610 CAM01611

Per altre foto trovate l’album completo qui.

Other photo you can find here.